Smart working, telelavoro, lavoro agile, home office. Tutti termini che, seppur diversi tra loro, hanno un comune denominatore: il lavoro viene svolto fuori dal contesto ufficio. Oggi più aziende hanno scelto questa soluzione per gestire l'emergenza, quante la prediligeranno anche dopo?

Dipende da quanto saranno in grado di sviluppare il giusto mindset: lo Smart Mindset!

Lo smart working è una modalità di intendere il lavoro ancora “poco tradizionale” per il nostro paese. Negli ultimi anni si è fatta sempre più strada all’interno delle nostre aziende e, con l’arrivo del covid-19, è diventata l’unica opzione percorribile per garantire business continuity durante il lock-down.

570 mila sono gli smart worker italiani nel 2019. Il 20% in più rispetto all’anno precedente (fonte: Osservatori Digital Innovation)

Quante aziende, però, prediligeranno questa modalità anche dopo?

Il contesto eccezionale in cui il lavoro da remoto si è diffuso non ha permesso a tutti di prepararsi al meglio e di sviluppare il giusto mindset! Difatti, per molti, lo smart working rappresenta oggi più una soluzione tampone, nella speranza di tornare al “come eravamo”; per altri, invece, è più un “faccio le stesse cose di prima, ma da remoto”. Risultato? Un disastro! (leggi anche: Lo Smart Working ai tempi del covid? Ecco i dati rilevati da ASAP Italia)

Lo smart working, oggi più che mai, ha la possibilità di riscattarsi, passando da “soluzione catchy-tampone” a “scelta strategica di management” purché vi sia, negli smart worker, lo smart mindset!

Lo Smart Mindset è quell'insieme di competenze, facenti capo al concetto di Intelligenza Emotiva, che permettono di determinare quanto una persona sia in grado di autogestirsi e di coordinarsi con diversi interlocutori (colleghi, manager, clienti, etc.), quando si ritrova a lavorare da remoto (es. in SmartWorking, in Home-Office, etc.).

Un set di competenze, solo parzialmente innate, che possono essere ampiamente sviluppate attraverso percorsi mirati di formazione e/o coaching, che necessitano -però- di un esatto quadro di partenza… ed è proprio per poter dare una fotografia quanto più nitida del proprio mindset che è nato SMARTY®: uno strumento che permette di misurare lo Smart Mindset delle proprie persone!

 

Come funziona?

Smart Mindset Crisis Management ASAP Italia Come funzionaÈ possibile accedere a SMARTY attraverso accessi dedicati ed esclusivi al sito di ASAP Italia.

Il test è costituito da 60 domande, per una durata di circa 15 minuti, al fine di valutare:

  • La propensione ad assumersi la responsabilità sui propri obiettivi, mantenendo il focus su di essi anche quando sopraggiungono difficoltà (Coraggio e Ownership)
  • La capacità di relazionarsi e coordinarsi con gli altri, creando flussi di comunicazione efficaci ed efficienti (Coordinamento e Comunicazione)
  • La capacità di stilare piani di lavoro per sé e per gli altri, definendo le priorità e monitorando che vengano seguiti e rispettati (Pianificazione e Organizzazione)

Al termine della compilazione sarà possibile avere un report, un’istantanea dello smart mindset della persona in generale e in relazione al "mercato" nonché linee guida ad hoc per poter sviluppare ulteriormente la propria agilità mentale.

 

E tu? Conosci lo Smart Mindset delle tue persone?

Se desideri, attraverso i nostri SMARTY Test, possiamo fornirti il “quadro di partenza” e valutare insieme i percorsi di sviluppo! 

Richiedi SMARTY!

Scarica la presentazione di SMARTY