Quando si parla di cambiamento organizzativo, spesso, la soluzione più “comune” adottata dalle aziende è quella di calarlo dall’alto: il management decide direzione, strategie e tecnologie, poi spetta ai dipendenti adattarsi!

Ma emergenze sanitarie a parte, siamo sicuri che questo approccio al change management funzioni?

Possiamo definire il change management come un insieme di attività pianificate al fine di gestire il cambiamento organizzativo. Un percorso particolarmente articolato e complesso che impatta sulle abitudini delle persone, per loro natura sempre un po’ restie al cambiamento (leggi anche: Come gestire la resistenza al cambiamento organizzativo)

Il 62% dei cambiamenti organizzativi fallisce. Le cause principali? Scarso engagement delle persone e Cultura non aperta al cambiamento (Dati Osservatori Digital Innovation Politecnico di Milano e Assochange, 2019)

La gestione del cambiamento dovrebbe partire dall’attenzione per l’aspetto umano e abbracciare anche tutti gli altri elementi dell’organizzazione, siano essi processi, spazi e tecnologie… solo così sarà possibile creare una nuova cultura Smart.

Cosa bisogna fare concretamente per implementare con successo un cambiamento?

1. Avere obiettivi chiari e ben definiti: costruire un percorso di cambiamento che dalla situazione attuale porti ad un obiettivo → Vuoi saperne di più su questo tema? Leggi anche: Cambiamento degli obiettivi aziendali o obiettivi nel cambiamento?

2. Individuare dei KPI funzionali agli obiettivi, affinché siano in grado di misurare realmente ciò che intendiamo raggiungere → Vuoi saperne di più su questo tema? Leggi anche: Tre lettere per raggiungere l'obiettivo: i KPI aziendali

3. Pianificare tutte le attività necessarie al raggiungimento del nostro obiettivo (persone coinvolte, conoscenze, attitudini e strumenti richiesti, durata, etc.) → Vuoi saperne di più su questo tema? Leggi anche: Gestire il cambiamento: pianificarlo o andare a sentimento?

4. Monitorare costantemente l’andamento del processo per intercettare e correggere il tiro in corso d’opera avendo sempre una fotografia chiara di dove siamo, dove stiamo andando e quanto siamo distanti dall’obiettivo. In questo modo possiamo evitare sorprese al termine del processo → Vuoi saperne di più su questo tema? Leggi anche: Smart Working: monitorare le attività per raggiungere l'obiettivo

5. Fare costantemente attenzione ai dati: raccogliere, analizzare e interpretare i dati è fondamentale per poter prendere decisioni in maniera quanto più possibile oggettiva → Vuoi saperne di più su questo tema? Leggi anche: Analisi dei dati: come ci aiuta nel cambiamento aziendale

6. Comunicare costantemente, prima, durante e dopo, per guidare l’organizzazione lungo tutto il processo di transizione → Vuoi saperne di più su questo tema? Leggi anche: Cambiamenti? Attenti alla comunicazione interna aziendale! 

7. Supportare le persone garantendo loro un apprendimento continuo affincheé abbiano le conoscenze e le competenze necessarie a colmare il gap e a gestire efficacemente il cambiamento → Vuoi saperne di più su questo tema? Leggi anche: Longlife Learning durante i cambiamenti: ecco come fare!

8. Individuare all’interno dell’organizzazione degli sponsor, ovvero coloro che, essendo maggiormente aperti al cambiamento, possano promuoverlo dall’interno, supportando il management → Vuoi saperne di più su questo tema? Leggi anche: Come gestire la resistenza al cambiamento organizzativo

9. Alimentare un clima aziendale positivo, al fine di mantenere elevata motivazione, engagement, committment e spirito di gruppo → Vuoi saperne di più su questo tema? Leggi anche: CAMBIAMENTO e CLIMA AZIENDALE: come favorirli entrambi?

 10. Valorizzare quanto raggiunto: condividere i risultati/traguardi intermedi funge da rinforzo, da feedback positivo. E, soprattutto all’interno di un processo di cambiamento lungo e articolato, è necessario al fine di favorire un clima positivo e infondere fiducia → Vuoi saperne di più su questo tema? Leggi anche: Il potere del feedback positivo nella gestione del cambiamento

 

E tu? Quali cambiamenti stai gestendo all'interno della tua azienda?

Se hai bisogno di supporto, affidati al nostro servizio di Consulenza Strategica!

Contattaci

 

CONSULTA IL CALENDARIO CORSI 2022
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER