"Ci siamo… Mario ha "aggiustato il tiro", ha deciso di continuare la sua “avventura” come libero professionista rientrando in un settore a lui noto, quello delI’Information Technology!"

 

Questa volta sembra avere tutte le carte in regola per avere successo… ma riuscirà ad attenersi a quanto pianificato o in nome degli affari si farà “prendere la mano”? 

Le Pillole di ASAP Lo sviluppo del business 1
Le Pillole di ASAP Lo sviluppo del business 2
Le Pillole di ASAP Lo sviluppo del business 3
Le Pillole di ASAP Lo sviluppo del business 4
Le Pillole di ASAP Lo sviluppo del business 5
Le Pillole di ASAP Lo sviluppo del business 6 
Le Pillole di ASAP Lo sviluppo del business 7.1
Le Pillole di ASAP Lo sviluppo del business 8

 

Suggerimenti

Una volta che hai ben chiara la tua mission e hai definito il Business Plan, ti sarà  più facile individuare il tuo cliente target con il quale avviare delle relazioni.

Questo non significa che non sono ammesse, in assoluto, delle variazioni, ma bisogna mantenere il focus su quanto emerso dalla fase di analisi/pianificazione, altrimenti il tempo impiegato per essa e finalizzato a massimizzare l’efficacia del proprio operato, si rivelerà effettivamente tempo sprecato.

Concretamente questo significa che, se nel tuo Business  Plan  hai  individuato  nelle aziende  di  piccole dimensioni la tua clientela target, è inutile fare attività di scouting su grandi clienti.

E se, all’interno di questa categoria, hai individuato -come tuo focus target- aziende italiane che vogliono incrementare la propria visibilità grazie al web, sarà altrettanto inutile insistere o fare “opera di convincimento” con quelle che non sposano questa tua filosofia.

In altre parole, se le resistenze nel creare relazioni di lavoro sono legate al “perché” fai quel che fai, allora meglio non insistere o “scendere a compromessi”… magari riesci anche a “portare a casa il contratto”, ma tutta la gestione potrebbe ridursi a una mera questione di prezzo; diversamente, se le resistenze sono legate al “cosa” fai (p.e. non conoscono i tuoi servizi), allora persevera!

Per quanto riguarda, poi, gli approcci e gli strumenti di cui avvalersi per svilippare il business, beh... ce ne sono molteplici. Pertanto bisogna sempre domandarsi: quale di questi mi permette di raggiungere in maniera più efficace il mio obiettivo, coerentemente con la mia vision, la mia mission e i miei valori, e in relazione al contesto?

Ciò che ha funzionato per e con alcuni in una determinata situazione, può non funzionare affatto per noi, con altri e in altre situazioni... quindi scordiamoci l'approccio passpartout!

 

Facciamo un esempio...

Hai deciso di partecipare alla sagra di Borgo Filano, nonostante il tuo obiettivo (agganciare nuova clientela) non corrisponda affatto alla finalità dell’evento (vendere prodotti gastronomici)?

Presentati e chiarisci fin da subito perché sei lì -tanto prima o poi il tuo "secondo fine" arriva comunque all'altro- poi, probabilmente ci sarà comunque chi troverà poco opportuna la tua presenza all’evento, ma magari ci sarà anche chi apprezzerà la trasparenza, la correttezza e -soprattutto- il rispetto del tempo e del lavoro altrui.

 

 

  

Lo sai che la prossima sarà la penultima avventura di Mario prima della pausa estiva?

Allora non perderti la prossima pillola su "La gestione del cliente"!

 

CONSULTA IL CALENDARIO CORSI 2024
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER