Big Data - ESTE - ASAP Italia

 

Quanto è importante l'analisi dei Big Data nei processi aziendali? Sembra un domanda retorica, eppure nonostante si sappia, o meglio, si affermi l'importanza dei dati nella presa di decisione, poche volte facciamo realmente affidamento ad essi, analizzandoli, trasformandoli in informazioni utili e integrandoli nel quadro di insieme. 

Come mai?

“Secondo le neuroscienze il nostro cervello non è predisposto a ragionare in termini statistici, dunque i Big data ci aiutano a concludere positivamente un processo che biologicamente non ci appartiene” (Gertraud Bacher)

La trasformazione digitale in atto da alcuni anni sta portando innumerevoli cambiamenti ed evoluzioni dei modelli e degli strumenti lavorativi. Fra tutti, i Big data rappresentano una delle principali occasioni per le aziende, perché costituiscono enormi moli di informazioni derivanti da fonti (digitali) differenti e analizzabili in tempo reale.

I vantaggi della loro corretta gestione sono vari e molti i benefici sul business: da una maggiore competitività all’aumento della profittabilità. La consapevolezza sulla loro importanza c’è anche, ma è maturata nell’ultimo anno e mezzo ed è piuttosto altalenante... dopo un momento di entusiasmo iniziale sono emersi i limiti al loro utilizzo:

“Un numero di per sé non dice nulla, bisogna contestualizzarlo in un frame per poi leggerlo nel modo corretto; i dati oggi sono rilevanti, ma bisogna fare attenzione a come leggerli e interpretarli e, dunque, al loro utilizzo” (Gertraud Bacher)
Questo è il tema su cui si è spesa la nostra Managing DirectorGertraud Bacher, nell’intervista rilasciata a ESTE, per l'inchiesta della rivista Sistemi & Impresa.
 

 

Vuoi saperne di più sull'inchiesta e accedere all’intervista integrale?

VAI ALL'INCHIESTA

 

CONSULTA IL CALENDARIO CORSI 2022
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER