Psicologia del Lavoro

Induction Pack Copertina

“Facciamo un gioco… sei a capo di un’azienda e finalmente hai trovato i due candidati ideali che tanto cercavi! Non vedi l’ora che inizino in azienda e finalmente arriva il loro primo giorno di lavoro… dopo una settimana, però, uno di loro già abbandona; mentre, l’altro, a distanza di sei mesi, non riesce ancora ad ingranare!

 

Cosa è andato storto?

I TIPI DI CONTRATTO Unofferta che non potrà rifiutare Copertina

“Facciamo un gioco… Immagina di dover fare un’intervista doppia al capo di un azienda e a un professionista che si è appena candidato per una posizione proprio per quell'azienda.Se facessi a entrambi la medesima domanda: “Che caratteristiche dovrebbe avere, secondo te, l’offerta di lavoro ideale?”, quasi sicuramente otterresti due risposte differenti!”

 

Come dicevamo nella Pillola di Martedì -“La Fatidica Chiamata”- Non è solo il Recruiter a scegliere il Candidato, ma è anche il Candidato a scegliere l’azienda. Pertanto, onde evitare fraintendimenti e/o ripensamenti da parte di quest’ultimo, è fondamentale comunicare fin da subito -ove possibile- anche le informazioni relative alla tipologia di contratto, nonché alla relativa offerta economica e agli eventuali step di carriera.

Ma, ad oggi, alla luce dei vari Jobs Act, Articolo 18, Decreto Dignità, etc., cosa offre il panorama contrattuale italiano?

Assessment Copertina

“E se mi stessi sbagliando nel scegliere questo candidato?

Starò facendo la scelta giusta?

E se poi me ne dovessi pentire?”

 

Quante volte di fronte a una scelta i dubbi iniziano ad assillarci? Anche nella scelta di un candidato, spesso ci troviamo a combattere con le nostre paure, le nostre incertezze, col rischio di impantanarci nella presa di decisione. Proprio per questo, sempre più spesso, durante un processo di ricerca e selezione, per togliersi ogni dubbio, si decide di coinvolgere i candidati in Assessment… ma cosa sono nel concreto?

Il selezionatore robot Copertina

“Come un animale selvatico, la verità è troppo potente per poterla ingabbiare”

(Cit. Veronica Roth)

Neanche il tempo di abituarci ad un iter selettivo ibrido -dove all'innovazione delle prime fasi (es. giochi on line) seguivano step più “tradizionali” (colloqui di persona)- che già dobbiamo guardare oltre… verso un processo di ricerca e selezione quasi completamente automatizzato! Altro che colloqui tradizionali come quello che ha dovuto affrontare il nostro Mario nella pillola di martedì scorso su “Il colloquio”.

Ma è davvero possibile?