SERVIZI ALLE AZIENDE
sfondo f1 training

F1 Leadership Training

"Nessuno impara mai a comprendere a fondo qualcosa, se non ciò che ama”

Johann Wolfgang von Goethe
 
Perché ASAP?
Un approccio ad alto impatto per rispondere al meglio alle principali sfide dei leader: tanti problemi complessi da risolvere, numerose decisioni da prendere spesso sotto pressione e poco tempo a disposizione. È un percorso intenso e molto stimolante, che favorisce un veloce apprendimento e motiva il partecipante al cambiamento dei propri schemi comportamentali per rispondere al meglio alle sfide lavorative e raggiungere un’elevata performance come manager. Il percorso comprende lo sviluppo sia delle competenze (sapere) che delle capacità (saper fare) della persona.
 
Come?

I leader affrontano una sessione di apprendimento individuale, veloce ed efficiente, come dei piloti di F1 che si fermano ai box. Questi pit stop durano quattro ore, durante i quali incontrano un personal trainer che trasferisce loro nuove conoscenze e un personal coach che li aiuta ad elaborare un piano di miglioramento personale. Dopo essersi riforniti “di sapere”, i leader possono ritornare nella “pit lane” completamente carichi e pronti a mettere in pratica quanto elaborato, con maggiore rapidità ed efficienza. Il supporto costante del loro personal coach, come il meccanico che dà indicazioni via radio al pilota, aiuta a controllare la situazione, ad evitare eventuali ostacoli e a garantire il raggiungimento degli obiettivi.

 
Cosa?

Gli interventi formativi brevi (pit stop formativi) forniscono al leader le basi teoriche e gli strumenti concreti, immediatamente applicabili nella propria realtà lavorativa. Spesso infatti non si agisce, perché non si sa COSA fare. Attraverso la comprensione dei meccanismi quali la motivazione, il bisogno di riconoscimento dei collaboratori e il supporto relazionale si corrobora nella persona l’autoefficacia e l’empowerment costruendo così una leadership efficace e autorevole.

Il coaching (pit lane), infine, aiuta e motiva la persona a utilizzare quotidianamente gli strumenti appresi nei pit stop formativi: il leader impara non solo il COSA fare, ma anche il COME farlo.